i racconti di sfinge

I racconti di Sfinge

Il nostro gaio mestiere di giornalisti è quello di mentire… senza, naturalmente, che il buon pubblico se ne accorga. Il pubblico deve credere d’essere scrupolosamente informato sopra un avvenimento qualsiasi; ma poiché esso sarebbe poi deluso, scontento, imbronciato se un dato avvenimento non gli garbasse, così è necessario ch’esso creda d’imparare la nuda verità.

Informazioni aggiuntive

  • anno: 2017
  • numero collana: 13
  • pagine: 120
  • ISBN: 9788894209167
  • prezzo: € 14
  • acquista: amazon.it assicurati di comprare da Luciana Tufani Editrice


Eugenia Codronchi

Eugenia Codronchi Argeli, in arte Sfinge, è nata a Imola il 15 aprile 1865 ed è morta a Castel San Pietro il 2 giugno 1934, nella sua villa-castello di Coccapane dove ha vissuto per la maggior parte della sua vita. Villa Coccapane è stata demolita, ma dove sorgeva è presente ora la tenuta Coccapane produttrice di vini. Con Tufani editrice è stata pubblicata una sua opera postuma, I racconti di Sfinge (2017)